mercoledì 29 luglio 2009

Il country è ormai out?



Da qualcuno ho sentito parlare di country troppo inflazionato e sulla via del tramonto della moda. Da appassionata sento di dover precisare, al di la di ogni considerazione, che inizialmente è sicuramente servito per la riscoperta dello stile di vita agreste, ma nel tempo è diventato una filosofia di vita che, pur non perdendo di vista l’innovazione, può rendere avvolgente e personale l’ ambiente di una casa secondo la nostra cultura, fatta anche di cose semplici, ma cariche di tradizione e sentimento.
Senza riferirci più alle grandi feste di campagna americane o ai tripudi di mobili inglesi soffocati da ammassi di volants , ogni casa potrà essere arricchita da belle collezioni di oggetti in legno o in rame, da allegre composizioni di fiori secchi e tanti piccoli particolari che danno il piacere della tradizione e sono le soluzioni più rapide e meno dispendiose per fare della casa la tua oasi personale, un nuovo modo di convivere con la frenesia di oggi prendendo in prestito i valori che la natura ci offre, richiamandoli intorno a noi.
Il mio mondo country


Vai Su lecoqchante

martedì 28 luglio 2009

"Pallotte cac'e ove"

" Pallotte cac'e ove" (Polpette cacio e uova)Famossisima e facilissima leccornia della nostra cucina



Ingredienti
800g.di pecorino o rigatino.
6 uova
olio d'oliva
mollica di pane
prezzemolo sale e pepe q.b.

Preparazione

Battere le uova in una ciotola, aggiungere gli altri ingredienti e preparare un impasto omogeneo; formare delle palline leggermente schiacciate e friggere in abbondante olio avendo cura di girarle una sola volta per parte. Quando tutte le "pallotte" sono dorate, sgocciolare su carta assorbente.
Si possono gustare così o ripassate in un sughetto semplice di pomodoro e basilico.

Per conservare le tue ricette preferite in simpaticissimi e personalizzati raccoglitori
Vai Su lecoqchante

lunedì 27 luglio 2009

Il mio cane pensa...

Tempo fa mi capitò di leggere qualcosa che mi fece commuovere veramente tanto, penso che mai come in questi giorni, l'argomento può suscitare una discussione infinita. Amo gli animali e trasformai in una bellissima targa quanto ora ti propongo, leggi, pensa e, se ci riesci, fai piangere chi li abbandona.

"Il mio cane pensa……

· La mia vita finirà entro 10/15 anni.
· Ogni separazione da te mi darà dolore .
· Dammi tempo di capire cosa vuoi da me.
· Fidati di me . E’ importante per il mio benessere.
· Non essere arrabbiato con me a lungo. Tu hai amici , lavoro e divertimento.
Io ho Solo te.
· Parlami. Se non comprendo le tue parole , capirò comunque la tua voce.
· Attento a come mi tratti. Io non lo dimenticherò mai.
· Prima di picchiarmi , ricorda che io ho denti ma scelgo di non morderti.
· Prima di sgridarmi perché sono pigro , chiediti se non c’è qualcosa di sbagliato , se sono malato o se sto diventando vecchio e debole.
· Abbi cura di me quando invecchierò. Succederà anche a te.
· Accompagnami nel mio ultimo viaggio. Non dire mai “non posso sopportare di vederlo”. Tutto è più facile se tu sei vicino.
Grazie

…….. e ricordati che io ti amo a prescindere da quello che sei e da quello che possiedi…………."

Se vuoi vedere le targhe che ho realizzato per loro

vai su www.lecoqchante

domenica 26 luglio 2009

A proposito di “Lista nozze”

In una visione più pragmatica della vita, la lista nozze è ormai uso generalizzato, ma nel compilarla bisognerebbe tener presente un giusto mix di prodotti diversi per costo, qualità e utilità. Certo per gli sposi è una grande comodità, ma spesso non si tiene conto degli invitati, e dico questo perché mi è capitato tante volte di non condividere, per svariate ragioni, la scelta degli oggetti in lista, al punto che, piuttosto che comprarli, ho preferito donare la classica “bustina con i soldi”. Il mio pensiero era: “ io non ce la faccio proprio, se vogliono così lo comprano loro”.
Secondo te ho sbagliato?

giovedì 23 luglio 2009

"Un arcobaleno invisibile circonda quello visibile"

Chiunque non sia stato spiritualmente del tutto anestetizzato, trovandosi in un bosco, o in un prato primaverile o anche semplicemente in orto, avvertirà inconsciamente, forse con una punta di inquietudine, di essere penetrato in una dimensione diversa da quella quotidiana.......
Tratto da uno dei miei libri preferiti :Florario di A. Cattabiani
Vuoi ricordare le tue vacanze raccogliendo le foto in album personalizzati?
Vai Su lecoqchante

I confetti, simbolo del destino: 8 modi per capire......della serie "Non è vero, ma ci credo"

Vuoi sapere tutto sul significato dei confetti, i suoi usi, le sue tradizioni, i suoi colori e tanto altro?
Tante notizie utili e curiose le trovi


Lo sapevi che , secondo antiche tradizioni,il confetto è simbolo del destino?
Dal modo di gestirli e mangiarli si traevano auspici per la futura vita a due.
Se nel tuo futuro prossimo c'è in programma il matrimonio compra un etto di confetti, lasciali nel sacchetto e falli rovesciare, da una persona a te cara, d'un sol colpo sul tavolo davanti a te.

Bomboniera.....ma cos'è?


Il significato assegnato a questo termine, specie negli ultimi anni, è associato all’idea di una fastidiosa incombenza, in realtà io credo che rappresenti piuttosto la particolare attenzione che si rivolge, neanche tanto tradizionalmente, alle persone che tu vuoi siano con te, nei tuoi giorni più felici. Secondo me è il modo per ringraziarli e farti ricordare con piacere, anche se solo con un fiore, purchè si avverta donato col cuore.
Per esempio puoi spendere anche poco,ma con gusto e originalità, puoi sapere perchè si usa un determinato numero di confetti e tante altre curiosità CLICCA QUI